Sabato 8 maggio FINALE SEZIONE A (Solisti)

Giovani musicisti crescono. L’associazione Piacenza Jazz Club è convinta da sempre che offrire occasioni di scambio e di confronto ai giovani talenti musicali sia un’occasione assai preziosa di crescita e di messa a fuoco delle proprie potenzialità sotto diversi punti di vista, pregi e difetti. Risulta tanto più importante in questo momento in cui, si spera ancora per poco, mancano le occasioni di suonare dal vivo.

In virtù di questa volontà di aiutare i più giovani a farsi strada nel mondo della musica, è ormai il diciottesimo anno consecutivo che l’associazione organizza il “Concorso Nazionale Chicco Bettinardi per Giovani Talenti del Jazz Italiano”, abbinato al Piacenza Jazz Fest, grazie al sostegno sempre presente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che ne consente il concreto svolgimento, e di Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy.

Dopo la prima, dedicata ai cantanti, la seconda finale di sabato 8 maggio presso il Milestone Jazz Club è focalizzata sui solisti. Anche in questo caso i cinque finalisti si esibiranno esclusivamente di fronte a una giuria di eccellenze del Jazz nostrano oltre che di esperti della musica afro-americana, ma sarà comunque possibile seguire l’evento in streaming collegandosi alle ore 17:30 sulla pagina Facebook del Piacenza Jazz Fest.

I cinque giovani finalisti porteranno tre brani ciascuno accompagnati sul palco da una ritmica d’eccezione, che prenderà parte anche alla Giuria: Roberto Cipelli al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria. La giuria, che a fine serata decreterà il primo e il secondo classificato, è completata dal presidente, maestro Giuseppe Parmigiani, saxofonista, compositore e arrangiatore, da Fabio Bianchi del quotidiano “Libertà”, dal critico musicale Giancarlo Spezia, dal direttore della rivista “Musica Jazz” Luca Conti e dal pianista Giuseppe “Jody” Borea, esperto di musica afroamericana.

Sarà come sempre arduo il verdetto della giuria che, nonostante il livello sempre molto alto delle esibizioni, si dovrà pronunciare decretando un vincitore, a cui andrà un assegno del valore di 1.200 euro oltre all’ingaggio al Piacenza Jazz Fest dell’anno successivo, e un secondo classificato a cui andrà un assegno del valore di 600 euro.

Arriva da Paderno Dugnano, in provincia di Milano, il pianista Diego Albini. Studia pianoforte jazz, prima con Mirko Puglisi, poi con Antonio Zambrini e ha all’attivo alcune clinics a Umbria Jazz con gli insegnanti della Berklee, una masterclass con Dave Liebman in improvvisazione e da diversi anni è band leader in diverse formazioni in duo, trio o quartetto.

Originario di Roma invece è il saxofonista Vittorio Cuculo con un lungo curriculum alle spalle nonostante la giovane età, che vanta ottimi risultati presso i seminari di Nuoro Jazz e di Otranto Jazz, oltre a numerose borse di studio, tra cui una prestigiosa che l’ha portato al “Berklee college of Music” di Boston

Il terzo finalista si chiama Aldo Di Caterino di Bitritto, in provincia di Bari. È un flautista e anche un po’ incantatore per via di quella profondità che caratterizza i suoi passaggi, in particolare quando affronta il repertorio della bossa-nova con levità e rigore.

Da Udine arriva il chitarrista Filippo Ieraci, diplomato a pieni voti al Conservatorio di Udine. Studia con Glauco Venier e Michele Corcella. Il primo palco che lo vede protagonista è proprio quello di Udine Jazz.  Partecipa negli anni a varie masterclass, tra cui fondamentali sono quelle con Steve Swallow e con Mark Ribot.

L’ultimo finalista della sezione solisti è il saxofonista Elias Lapia, di Siniscola, in provincia di Nuoro. I suoi numi tutelari sono prima Tino Tracanna e in seguito Emanuele Cisi. Porta il suono del suo strumento in buona parte d’Europa per perfezionarlo, a Parigi prima e poi in Olanda. Ha all’attivo alcune formazioni con cui si è esibito sul palco di importantissimi club internazionali.

Sabato 1° maggio FINALE CANTANTI

Slittate a causa delle misure restrittive, si svolgono nel mese di maggio, grazie alle prime disposizioni di riaperture, le finali del Concorso Nazionale per Giovani Talenti italiani “Chicco Bettinardi”.
Saranno tre in tutto come tre sono le sezioni storiche in cui è suddiviso questo che, al suo diciottesimo anno di vita, è considerato uno dei concorsi jazzistici più importanti e meglio strutturati d’Italia. Legato al Piacenza Jazz Fest e dedicato alla memoria di uno dei soci fondatori del Piacenza Jazz Club, Chicco Bettinardi, appassionato e ottimo conoscitore della materia musicale jazz, il Concorso gode del sostegno determinante della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che ne consente il concreto svolgimento e di Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy
.

La prima finale che si svolgerà a porte chiuse sabato 1° maggio presso il Milestone Jazz Club è dedicata ai cantanti che si esibiranno solamente per la giuria di esperti del genere, con particolare riguardo a quello che vede la voce in primo piano. A presiedere la giuria sarà la cantante e docente di canto Diana Torto.

Sarà comunque possibile seguire l’evento in streaming collegandosi alle ore 17:30 sulla pagina Facebook del Piacenza Jazz Club.

La scaletta di queste finali prevede prima l’esibizione di ciascuna cantante, accompagnata dal trio ritmico di docenti della Milestone School of Music, Giovanni Guerretti al pianoforte, Alex Carreri al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria, con 3 brani di propria scelta. Una volta conclusesi le esibizioni la giuria si ritirerà per emettere il verdetto che decreterà prima e seconda classificata.

La prima delle cinque finaliste sarà Mila Ogliastro, da Canelli, in provincia di Asti, che porterà un brano di sua composizione (possibilità offerta dal regolamento del Concorso) insieme a due standard che spaziano nelle epoche e negli stili della musica improvvisata: uno più recente composto da Steve Swallow e un classico della coppia Rodgers and Hart.

Dalla Puglia, e più precisamente da Canosa, arriva invece Carmen Lina Ferrante che porterà due brani composti originariamente senza un testo, rispettivamente da Joshua Redman e Ralph Towner mentre come terzo il più celebre di Thelonius Monk: “’Round Midnight”.

Terza ad esibirsi sarà Anais Del Sordo di Montaldo Uffugo, in provincia di Cosenza. Canterà brani di Charles Mingus e Horace Silver, oltre alla notturna e malinconica “The Peacoks” di Jimmy Rowles, incisa insieme a Stan Getz e quindi reinterpretata da molti grandi musicisti.

Con Sara Rotunno, altra pugliese, più precisamente di Altamura, in provincia di Bari, si cambierà atmosfera, perché le sue scelte sono di stampo più swingante, si veda alla voce Benny Golson con “Along Came Betty” o Bud Powell con “Bouncin’ With Bus”, con un tocco del romanticismo di “Darn that dream” di Jimmy Van Heusen.

Infine Anita Galdieri, di Salerno, ha scelto di presentarsi alla giuria con brani simbolo che affondano nelle radici stesse del Jazz, come per quel “Cherokee” del 1938 di Ray Noble, il classico “What are you doing the rest of your life” di Michel Legrand e con un pezzo dell’album icona di Miles Davis “Kind of Blue”.

Concorso Nazionale Chicco Bettinardi

Nuovi Talenti del Jazz Italiano 2021

 

Ecco le vincitrici della sezione C (cantanti) del Bettinardi 2021

Prima classificata:
CARMEN LINA FERRANTE di Canosa di Puglia (BT)
€ 1.000 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2022

Seconda classificata:
ANAÏS DEL SORDO di Montalto Uffugo (CS)
€ 500

 

 

Selezionati i 5 finalisti della sezione A (Solisti) del Concorso Bettinardi 2021

DIEGO ALBINI (pianoforte) di Paderno Dugnano (MI)
VITTORIO CUCULO (sax alto) di Roma
ALDO DI CATERINO (flauto) di Bitritto (BA)
FILIPPO IERACI (chitarra) di Udine
ELIAS LAPIA (sax alto) di Siniscola (NU)

 

Selezionati anche i 4 finalisti della Sezione B (Gruppi) del Concorso Bettinardi 2021.

Si tratta (in ordine alfabetico) di:

ANDREA MELLACE QUARTET” di Catanzaro
Andrea Mellace (vibrafono)
Matteo Diego Scarcella (flauto)
Francesco Tino (basso elettrico)
Alessandro Marzano (batteria)

FEDERICO CALCAGNO & THE DOLPHIANS” di Milano
Federico Calcagno (clarinetti)
Gianluca Zanello (sax alto)
Luca Ceribelli (sax tenore e soprano)
Andrea Mellace (vibrafono)
Stefano Zambon (contrabbasso)
Stefano Grasso (batteria)

NIDABA” di Pavullo nel Frignano (MO)
Dorotea Spanò (voce)
Davide Raisi (chitarra)
Nicola Govoni (contrabbasso)
Riccardo Cocetti (batteria)

SARA SIMIONATO 4ET” di Mirano (VE)
Sara Simionato (voce)
Francesco Pollon (pianoforte e synth)
Luca Zennaro (chitarra)
Cristian Tiozzo Caenazzo Anzolin (batteria)

 

I più vivi complimenti a finalisti, che si esibiranno sabato 15 maggio al Milestone di Piacenza!

Purtroppo la commissione ha selezionato solo 4 gruppi anziché 5, come da Regolamento, mancando i presupposti qualitativi per il completamento del numero di finalisti previsti.

 

 

Il Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi” per Nuovi Talenti del Jazz italiano è abbinato alla manifestazione musicale Piacenza Jazz Fest 2021 ed è riservato a giovani jazzisti italiani o stranieri con residenza in Italia che (al momento dell’invio del materiale audio) ancora non abbiano compiuto il 30° anno di età (35° per i gruppi). Il Concorso è suddiviso in 3 categorie: la Sezione A riservata ai solisti, la Sezione B dedicata ai gruppi precostituiti e la Sezione C riservata ai cantanti. L’iniziativa ha come unica finalità quella di scoprire e valorizzare nuovi musicisti, cantanti e gruppi jazz per promuoverne le attività. Una giuria di esperti, selezionerà il materiale audio inviato dai concorrenti ed ammetterà alle finali 5 solisti, 5 gruppi per la sezione B e 5 cantanti; le finali si svolgeranno presso il “Milestone”, la sede del Piacenza Jazz Club, in via Emilia Parmense 27 a Piacenza.

PREMI
Sezione A: 1° € 1.200 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2022, 2° € 600
Sezione B: 1° € 1.600 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2022, 2° € 800
Sezione C: 1° € 1.000 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2022, 2° € 500
Assegnato per ogni categoria anche un premio del pubblico.

GIURIE
Sezione A: Parmigiani (pres.), Bianchi, Borea, Cipelli, Conti, Manzi, Zanchi;
Sezione B: Tracanna (pres.), Borea, Corvi, Gianolio, Marchesi, Menzani, Parmigiani;
Sezione C: Torto (presidente), Azzali, Cattadori, Lombardo e Zermani;

CONCORSO NAZIONALE CHICCO BETTINARDI

Nuovi talenti del jazz italiano 2020

 

PRIMO CLASSIFICATO SEZIONE “A”
Nicolò Petrafesa (pianoforte) di Gravina in Puglia (BA)

SECONDO CLASSIFICATO SEZIONE “A”
Federico Calcagno (clarinetto basso) di Milano

PRIMO PREMIO SEZIONE “B”
#REDINGPROJECT – Palermo
Roberta Sava (voce)
Filippo Schifano (tromba)
Fabiano Petrullo (sax tenore)
Francesco Leo (pianoforte)
Stefano India (basso)
Federico Gucciardo (batteria)

SECONDO PREMIO SEZIONE “B”
LOST IN THE SUPERMARKET – Poggibonsi (SI)
Anais Del Sordo (voce)
Ghizzani Giovanni (pianoforte)
Kim Baiunco (contrabbasso)
Giuseppe Sardina (batteria)

PRIMA CLASSIFICATA SEZIONE “C”
Ada Flocco di Atessa (CH)

SECONDA CLASSIFICATA SEZIONE “C”
Francesca Simonis di Salerno

VINCONO LA SELEZIONE PER LA SEZIONE SPECIALE EMILIA-ROMAGNA (Sezione “D”) I DUCK JUICE
Lorenzo Manfredini (trombone)
Lorenzo Locorotondo (pianoforte)
Luca Chiari (chitarra)
Federico Perinelli (basso)
Andrea Grillini (batteria)

CONCORSO NAZIONALE CHICCO BETTINARDI

Nuovi talenti del jazz italiano 2019

Vincitori 2019 della Sezione A del Bettinardi:

1° classificato GIULIO OTTANELLI (sax alto) di Firenze
2° classificato JORDAN CORDA (vibrafono) di Serrenti – SU

 

Vincitori 2019 della Sezione B del Bettinardi:

1° classificato BRIGHT di Mantova
Manuel Caliumi (sax)
Mauro Spanò (pianoforte)
Marcello Abate (chitarra)
Martino De Fraceschi (contrabbasso)
Federico Negri (batteria)

2° classificato TRAVELLING NOTES di Silea (TV)
Francesco Ivone (tromba)
Giorgio Giacobbi (sax tenore)
Francesco De Luisa (pianoforte)
Sebastian Piovesan (basso)
Camilla Collet (batteria)

Vincitori della Sezione “C” (Cantanti):

1° classificata CLARISSA COLUCCI di Modena
2° classificata ROBERTA GENNA di Marsala (TP)

 

Vincitori 2019 della Sezione “D” (Speciale Emilia-Romagna):THE SLEEPERS

Canio Coscia (sax)
Davide Angelica (chitarra)
Filippo Galbiati (pianoforte)
Filippo Cassanelli (contrabbasso)
Vincenzo Messina (batteria)

CONCORSO NAZIONALE CHICCO BETTINARDI

Nuovi talenti del jazz italiano 2018

ECCO I VINCITORI DELLA SEZIONE “A” (Solisti) 2018
Primo Premio a MATTIA PARISSI (pianoforte) di Ascoli Piceno
Secondo Premio a DANILO TARSO (pianoforte) di Taranto
Premio del Pubblico a: MICHELE ULIANA (clarinetto) di Ponzano V. to (TV)

ECCO I VINCITORI DELLA SEZIONE “B” (Gruppi) 2018

PRIMO PREMIO AD EX AEQUO A:

TEIK CHU – Lonigo (VI)
Giovanni Fochesato (sax tenore)
Lorenzo De Luca (sax tenore)
Filippo Mampreso (batteria)
Marco Soldà (batteria)


TMB TRIO – Treviso
Tommaso Troncon (sax tenore)
Nicolò Masetto (contrabbasso)
Lorenzo Bonucci (batteria)


Premio del Pubblico a:
ERGIO VALENTE TRIO – Mondragone (CE)
Ergio Valente (pianoforte)
Aldo Capasso (contrabbasso)
Marco Fazzari (batteria)

 

ECCO LE 2 VINCITRICI DELLA SEZIONE “C” 2018
Primo Premio a MANUELA CIUNNA di Augusta (SR)
Secondo Premio a ROBERTA SAVA di S. Salvatore di Fit. (ME) – anche premio del pubblico

CONCORSO NAZIONALE CHICCO BETTINARDI

Nuovi talenti del jazz italiano 2017

Ecco i vincitori della quattordicesima edizione del Concorso Bettinardi per Nuovi Talenti del Jazz Italiano.

SEZIONE A (solisti):

Primo Premio a Emanuele Filippi pianista di Udine
Secondo Premio a Niccolò Zanella tenorista di Trento

SEZIONE B (gruppi):

Primo Pemio ai BLACKISH di Chieti
Miriana Faieta voce
Christian Mascetta chitarra
Pietro Pancella basso elettrico
Michele Santoleri batteria

Secondo Premio ai JIMBO TRIBE di Roma
Saccocci Lewis pianoforte
Dario Piccioni contrabbasso
Nicolò Di Caro batteria

SEZIONE C(cantanti):

Primo Premio a Arturo Caccavale di Nola (NA)
Secondo Premio a Giulia Di Cagno di Felino (PR)