Banner_lungo_web_2019


CLICCA ED ENTRA NEL FEST 2019!!!


Trebbia.jpg


IL FIUME DI ANNIBALE


prodotto da: Fondazione di Piacenza e Vigevano

Un cortometraggio per raccontare la battaglia della Trebbia in un modo totalmente inedito,  ovvero dal punto di vista del fiume, e una tavola rotonda con i rappresentanti delle istituzioni per affrontare i temi della tutela e valorizzazione dei luoghi che a questo racconto fanno da sfondo. È il ricco programma dell’evento che si terrà mercoledì 20 febbraio alle 17 presso il cinema Corso di Piacenza nell’ambito delle iniziative collaterali che affiancano la grande mostra Annibale un mito mediterraneo in corso a Palazzo Farnese.
Il fiume di Annibale narra lo scontro leggendario e tragico tra il condottiero cartaginese e i romani, facendolo rivivere, in nove minuti, attraverso la potenza evocativa della natura e dei luoghi autentici che hanno visto passare la Storia.
Ripreso con le più sofisticate tecnologie cinematografiche in 4K, Il fiume di Annibale vuole essere il primo capitolo per un più ampio racconto sulla Trebbia e le sue valli.
Un itinerario da tutelare e da valorizzare perché rappresenta un modello avanzato di sostenibilità: con l’acqua, la natura, i tesori d’arte, le testimonianze del passato e il capitale umano che trasforma i sogni in impresa. Intorno a questo fiume e alla sua storia continua oggi un altro racconto: quello di paesi e borghi da vivere, da amare e da difendere.

Se ne parlerà nella tavola rotonda Un sogno lungo il Trebbia. Con il giornalista Giangiacomo Schiavi dialogheranno il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Piacenza e presidente della Provincia Patrizia Barbieri e il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani.

La proiezione è ad ingresso libero

Icardi_1.jpg


Domenica 3 marzo alle ore 15:00 alla Milestone School of Music di via Musso 5 a Piacenza WORKSHOP del trio del chitarrista Ivano Icardi, con Lorenzo Poli al basso ed Elio Rivagli alla batteria.
"Interplay, Timing e Groove" è il tema dell'incontro.

Alle ore 18:00 il trio si presenterà in concerto!

Quota d'iscrizione € 25 (€ 15 per gli allievi MSOM)

Scarica qui la scheda per iscriverti:
http://www.piacenzajazzclub.it/…/Modulo_iscriz_Master_Icard…
oppure:
http://www.piacenzajazzclub.it/…/Modulo_iscriz_Master_Icard…

Logo_Speciale_ER.jpg


Grazie all'ausilio della Legge 2/2018 della Regone Emilia-Romagna, Piacenza Jazz Club, in collaborazioe con Bologna in Musica, attua una forte operazione di scouting per le formazioni giovanile della regione, o che almeno due terzi dei componenti risedano in regione. I gruppi, la cui media di età non dovrà superare i 35 anni (nessun componente potrà avere però più di 42 anni), dovranno inviare materiale audio SOLO ORIGINALE secondo il bando scaricabile utilizzando i link qui sotto.
La scadenza è prevista per il 21 aprile prossimo e i premi in paiio sono davvero interessanti, cioè la registrazione, realizzazione e promozioane di un CD con brani originali, di un videoclip, la frequenza gratuita a residenze artistiche e la circuitazione in locali e club dell'Emilia-Romagna a spese del concorso stesso.
Non perdete questa occasione!
Vi aspettiamo!

Scarica il Band, Regolamento e Scheda d'iscrizione qui!

logo-bettinardi_finale-c.jpg
Ecco i Vincitori 2019 della Sezione A del Bettinardi (in ordine alfabetico):
JORDAN CORDA (vibrafono) di Serrenti - SU
GIULIO OTTANELLI (sax alto) di Firenze
 
 
Ecco i Vincitori 2019 della Sezione B del Bettinardi (in ordine alfabetico):
BRIGHT di Mantova
TRAVELLING NOTES di Silea (TV)
Se vuoi conoscere i componenti dei gruppi, clicca qui.

Ecco i Vincitori 2019 della Sezione C del Bettinardi (in ordine alfabetico):
CLARISSA COLUCCI di Modena
ROBERTA GENNA di Marsala (TP)

La Premiazione, quando sarà espressa la classifica tra 1° e 2° posto, avrà luogo domenica 7 aprile alle ore 18:00 allo Spazio Rotative di Piacenza.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Il Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi” per Nuovi Talenti del Jazz italiano è abbinato alla manifestazione musicale Piacenza Jazz Fest 2019 ed è riservato a giovani jazzisti italiani o stranieri con residenza in Italia che (al momento dell’invio del materiale audio) ancora non abbiano compiuto il 30° anno di età (35° per i gruppi). Il Concorso è suddiviso in 3 categorie: la Sezione A riservata ai solisti, la Sezione B dedicata ai gruppi precostituiti e la Sezione C riservata ai cantanti. L’iniziativa ha come unica finalità quella di scoprire e valorizzare nuovi musicisti, cantanti e gruppi jazz per promuoverne le attività. Una giuria di esperti, selezionerà il materiale audio inviato dai concorrenti ed ammetterà alle finali 5 solisti, 5 gruppi e 5 cantanti; le finali si svolgeranno presso il “Milestone”, la sede del Piacenza Jazz Club, in via Emilia Parmense 27 a Piacenza. I vincitori verranno premiati durante il Galà di chiusura del Festival previsto per domenica 7 aprile 2019.

Annibale.jpg

Dal 16 dicembre 2018 al 17 marzo 2019, Palazzo Farnese di Piacenza ospita una mostra che ripercorre l’epopea del grande condottiero cartaginese.
L’esposizione ANNIBALE UN MITO MEDITERRANEO, curata dal professor Giovanni Brizzi, accademico italiano e massimo esperto di Annibale, è un viaggio nella storia del Mediterraneo all’epoca delle Guerre Puniche, attraverso la vicenda dell’uomo che osò sfidare Roma.
ANNIBALE UN MITO MEDITERRANEO offre una lettura innovativa delle vicende del condottiero cartaginese. Affianca all’esposizione dei reperti (ceramiche, armi, dipinti) provenienti da collezioni italiane e straniere, un apparato tecnologico che arricchisce e rende dinamico e coinvolgente il racconto, orienta le modalità di comunicazione e movimenta l’allestimento. Pensato come esperienza immersiva, con installazioni audiovisive, animazioni grafiche, teche olografiche interattive e videoinstallazioni, il percorso della mostra si snoda negli spazi sotterranei di Palazzo Farnese con varie sezioni tematiche che raccontano l’avventura del protagonista, con la sua voce a far da guida nei passaggi nodali del racconto.

Orari
Lunedì chiuso
Dal martedì al giovedì dalle ore 10.00 alle ore 19.00

Venerdì, sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00
Info
info@annibalepiacenza.it  Tel. 0523 492784 – 333 1279770 – 338 3165152

Tessera_2019_web.jpg


Ecco la Tessera 2019 del Piacenza Jazz Club, acquistabile fin d'ora e valida fino al dicembre 2019 (15 mesi!). E' dedicata al grande Benny Golson nel novantesimo dalla nascita, avvenuta a Philadelphya il 25 gennaio del 1929. Saxofonista e compositore di chiara fama, a lui si devono memorabili e indimenticabili standard del Jazz. Golson fu tra l'altro ospite di ArquatoJazz nel 2006 e del Piacenza Jazz Fest nel 2017.
Con la tessera del Piacenza Jazz Club (€ 20 o € 6 sotto i 30 anni) si sostengono le iniziative del Club, si ha l'ingresso libero al Milestone e ingressi ridotti ai concerti del Piacenza Jazz Fest, alle stagioni concertistica e operistica del Teatro Municipale di Piacenza e numerose altre convenzioni.
Che aspettate? Entrate anche a voi a far parte della grande famiglia del Jazz di Piacenza, una realtà culturale che compirà nel 2019 i suoi quindici anni di intensa attività sul territorio.

MSOM_web.jpg


Da ormai undici anni il panorama musicale piacentino si è arricchito di un’importante iniziativa didattica, rivolta a tutti coloro che, indipendentemente dall’età, vogliono imparare o perfezionare lo studio della musica: la “Milestone School of Music”, ubicata a Piacenza in via Musso 5, che anche quest’anno promuove diversi corsi musicali.

L’organizzazione didattica, presieduta da Gianni Azzali e diretta da Gianni Satta e Andrea Zermani, prevede tre livelli progressivi di studio, più un quarto di “alto perfezionamento professionale”, ai quali si accede attraverso una verifica condotta da docenti interni. I corsi si svolgono da settembre a giugno e riguardano le seguenti discipline: pianoforte, chitarra, saxofono, tromba, trombone, canto, batteria, violino, vibrafono, flauto, clarinetto, armonica cromatica, basso elettrico e contrabbasso. Gli allievi hanno, inoltre, a disposizione un’ampia scelta di materie complementari quali Musica d’Assieme e Assieme Fiati, pianoforte complementare, teoria e armonia, analisi delle forme, tecnica dell’improvvisazione, acustica e tecnologia applicata, psicologia della musica.
Le lezioni di strumento sono individuali, della durata di un’ora, mentre quelle complementari serali sono collettive e hanno una durata di un'ora e mezza o due ore. La scuola offre anche un corso di preparazione agli esami di Conservatorio, che consente di accedervi come privatisti.
Oltre alle lezioni individuali e collettive, sono previste jam session mensili riservate agli studenti e incontri gratuiti a tema, a cadenza mensile. Ė stata, inoltre, introdotta la possibilità di due borse di studio e un sistema meritocratico a crediti, che permette di avere sconti, buoni per concerti o presso negozi musicali o lezioni gratuite per sé o per gli amici.

I docenti della scuola, accuratamente selezionati, sono: Gino Marcelli e Giuseppe Cominotti per pianoforte e tastiere, Silvio Piccioni e Renato Podestà per chitarra e Musica d’Assieme, Gianni Satta per tromba, trombone, armonica cromatica e Orchestra Laboratorio, Andrea Zermani per sax, clarinetto e Assieme Fiati, Luca Mezzadri, Roberto Lupo e Gianluca Maiolo per batteria, Alex Carreri per basso elettrico, contrabbasso e Musica d’Assieme, Miriam Amato e Debora Lombardo per canto, Jody Borea per Pianoforte Complementare e Analisi della Forme, Elisabetta Fanzini per violino e Assieme Archi, Gianni Azzali per Teoria e Armonia, Tecnica dell’Improvvisazione e Musica d’Assieme.

La sinergia tra la scuola di musica, il circolo culturale “Milestone” e la manifestazione “Piacenza Jazz Fest”, permette, inoltre, di ampliare l’offerta formativa dei corsi con il coinvolgimento di grandi artisti.
 
La “Milestone School of Music” ha un ampio parcheggio privato per le auto ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. L’intera sede è dotata di connessione Internet WI-FI e dispone di aule completamente e modernamente attrezzate per il proficuo svolgimento delle lezioni: ogni aula è, infatti, dotata di pianoforte, tastiere, impianto di amplificazione, lettore CD e MP3, microfoni, specchi per la corretta postura, batteria e amplificatori per basso e chitarra. A disposizione della scuola anche tre pianoforti acustici (due verticali e un coda) e due lavagne interattive. Una struttura quindi tecnologicamente avanzata, completa e didatticamente all’avanguardia nel panorama musicale piacentino.

Per informazioni sui corsi: Milestone School of Music, via Musso 5, 29122 Piacenza dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00 Tel. 0523-579034 E-mail: milestone@piacenzajazzclub.it


In ottemperanza ai commi 125 e seguenti della legge 124/2017

In ottemperanza ai commi 125 e seguenti della legge 124/2017, siamo a pubblicare sul nostro sito (come affisso in sede), i contributi pubblici percepiti nell'anno 2017 a favore delle nostre iniziative.
Tale legge impone la pubblicazione dei contributi superiori ai diecimila euro, conteggiano però anche i cosiddetti "vantaggi economici", come utilizzo gratuito delle locaziioni o altro, che attualmente i comuni non hanno contabilizzato.
Per questo motivo pubblichiamo anche importi inferiori a quelli, descivendo i tipi di vantaggi economici goduti e attualmente non contabilizzabili.

Regione Emilia-Romagna (Legge 13) € 34.000,00 (trentaquattromila)
Comune di Fiorenzuola D'Arda € 6.500 + uso Teatro Verdi + affissioni




IL 5x1000 AL PIACENZA JAZZ CLUB
Firma per sostenere la Cultura del tuo territorio

5x1000_1.jpg


Una firma importante, perché consente alla Milestone School of Music di mettere a disposizione di allievi che vivono situazioni di disagio una serie di borse di studio che li possono sotenere nei momenti difficili.
Una firma importante perché ci permette di organizzare concerti e iniziative di qualità ad ingresso libero nella nostra sede, il Milestone.
Una firma importante, perché ci aiuta ad organizzare eventi come il Piacenza Jazz Fest o come Summertime in Jazz, ormai conosciuti in tutta Italia e non solo.
Una firma importante per sostenere la Cultura e quindi aumentare la qualità della vita tua e di chi ti circonda.
Una firma importante, perché è un segnale chiaro su come vorresti fosse il futuro.
Una firma importante perchè a te costa poco e a noi serve molto!
Una firma importante, perché ci sostiene non solo economicamente, ma anche moralmente, dimostrandoci quanto per voi siamo importanti.

Ti chiediamo di sostenerci individuando lo spazio relativo alla devoluzione del 5x1000 alle Associazioni di Promozione Sociale (APS), di apporre la tua firma e di scrivere il seguente numero: 01376290332.

GRAZIE x 1000 !!!




Ti va di sostenere le nostre iniziative?
Da oggi lo puoi fare comodamente da casa!