Background Image
Slider_Parissi_Ciunna.jpg


Sabato 2 marzo 2019 ore 21:15
Milestone – Piacenza

VINCITORI DEL “BETTINARDI 2018” - Sezioni A e C

VINCITORE SEZIONE “A” 2018 (SOLISTI)
MATTIA PARISSI TRIO
“Omaggio a Luca Flores”

Manuel Trabucco saxofoni

Mattia Parissi pianoforte

Emanuele Di Teodoro contrabbasso
Nicolò Di Caro batteria

- - - - - - - - - - - - - -

VINCITORE SEZIONE “C” 2018 (CANTANTI)
MANUELA CIUNNA QUARTET

Manuela Ciunna voce
Seby Burgio pianoforte e basso synth
Paride Pignotti chitarra
Alessandro Marzi batteria


Ingresso libero

Mattia Parissi è un fulgido esempio di ottimo pianismo italiano. Giovane e intraprendente, nonostante il carattere sostanzialmente schivo e riservato, si accosta ai grandi con reverenza ma con le idee chiare su ciò che la loro musica rappresenta oggi per lui e questo omaggio a Luca Flores lo dimostra chiaramente. Luca Flores è stato, e rimane, uno dei più fulgidi e indiscutibili talenti emersi nel panorama jazzistico italiano. Sebbene la sua produzione non sia molto vasta e si articoli sostanzialmente nei circa dieci anni che vanno dal suo esordio discografico nel 1984 con il disco “Streams” di Tiziana Ghiglioni all’ultimo disco “For Those I Never Knew”, inciso a proprio nome nel 1995 pochi giorni prima della sua prematura scomparsa, in questo arco temporale Flores ha la possibilità di collaborare con straordinari musicisti di rilievo nazionale e internazionale, su tutti Chet Baker, ma anche i nostri Massimo Urbani, Nicola Stilo, Furio Di Castri, Roberto Gatto e moltissimi altri, inserendosi a pieno titolo tra i più importanti pianisti e compositori jazz italiani.

Manuela Ciunna vive a Roma, ma la sua personalità siciliana è sempre fortunatamente evidente nelle sue ricche interpretazioni, che spiccano sia per una forte ritmicità sia per le emozioni intense che riesce a trasferire agli ascoltatori; non per nulla è stata selezionata lo scorso anno da Diana Torto e da tutta la giuria della sezione cantanti del concorso Bettinardi su tante concorrenti giunte da tutta Italia. Si esibirà con un quartetto di ottimi musicisti: con un basso sintetizzato affidato alle sapienti mani del tastierista Seby Burgio che si amalgama alla perfezione con i colori della chitarra di Paride Pignotti e l’impulso ritmico di Alessandro Marzi alla batteria.