Background Image
Slider_Freelon_Caccavale.jpg

 


NNENNA FREELON QUARTET
ARTURO CACCAVALE QUINTET
(vincitore sezione C “Bettinardi 2017”)


Sabato 10 marzo 2018 ore 21:15
Fiorenzuola d’Arda (PC) – Teatro Comunale Verdi


NNENNA FREELON QUARTET
Nnenna Freelon voce
Miki Hayama pianoforte
Mads Vinding contrabbasso
Mario Gonzi batteria

ARTURO CACCAVALE QUINTET
Arturo Caccavale voce e tromba
Mario Nappi pianoforte
Giovanni Aquino chitarra
Corrado Cirillo contrabbasso
Luca Mignano batteria


Interi € 20 - Ridotti € 16
I posti palco non di parapetto per il concerto a Fiorenzuola del 10 marzo saranno ulteriormente ridotti a € 18 per gli interi ed € 14 per i ridotti

Prevendita online (dal 5 febbraio): www.diyticket.it
Anche in tutte le ricevitorie Sisal

Concerto anche in abbonamento

Il primo a esibirsi sarà Arturo Caccavale, acclamato vincitore lo scorso anno del Concorso Bettinardi abbinato al Piacenza Jazz Fest per la Sezione Cantanti, accompagnato da un quintetto che porta il suo nome, ma la cui sezione ritmica (Mario Nappi Trio) vinse anni fa nella Sezione Gruppi. Una serata in cui, a fare da protagonisti, saranno suoi brani inediti le cui note affondano in ritmi e melodie differenti, ma che trovano nel Jazz la loro radice comune. Dalla formazione musicale trasversale, il cantante s’ispira alla soul music di Stevie Wonder, mescolando i ritmi sudamericani di Gilberto Gil, João Bosco, Djavan alle influenze del cantautorato italiano, in particolare De Gregori, Dalla, Samuele Bersani e Joe Barbieri.

Nel secondo set sarà quindi la volta della voce prodigiosa di Nnenna Freelon, accompagnata dal suo trio, che ammalierà tutti come sempre è capitato nelle rare occasioni in cui il pubblico italiano ha potuto applaudirla dal vivo. La cantante americana, infatti, centellina le date fuori dal suo Paese, concedendosi ben poco. La Freelon presenta, in seducenti interpretazioni, alcuni brani della black music più raffinata del nostro tempo. Con ben sei prestigiose nomination ai Grammy Awards nel suo carnet, la cantante è una delle indiscusse star del canto jazz internazionale. Dodici gli album all’attivo come solista, tra le sue numerose collaborazioni spiccano quelle con Ray Charles, Al Jarreau e Dianne Reeves. A tutto ciò Nnenna Freelon è giunta grazie ad innate doti vocali che col tempo hanno acquisito forza e spessore, sposandosi con una sofisticata espressività e con una invidiabile presenza scenica. E benché sia ormai assurta negli States al rango di celebrità, la Freelon pone sempre in primo piano l’idea di musica e arte come strumenti educativi e sociali. L’effetto che questa cantante ha sul pubblico è notevole: la purezza e la chiarezza della sua voce riescono a coinvolgere emotivamente anche l’ascoltatore più esigente.


- - - - - - - - - - - -
I consigli di Jody

Da ascoltare:
- Nnenna Freelon: “Homefree”