Background Image
Galliano_web.jpg


RICHARD GALLIANO
“Solo Accordeon”

Martedì 12 marzo 2019 ore 21:15

Teatro Sociale di Stradella (PV)


In collaborazione con il Comune di Stradella

Interi € 27,50 a € 7,70 (vari ordini)
Prevendita locale e su Vivaticket

Fuori abbonamento

N.B. - Galliano alle ore 15:00 terrà una masterclass nel ridotto del Teatro Sociale di Stradella


Dopo la felice esperienza dello scorso anno, si rinnova la collaborazione con il Teatro Sociale di Stradella e in particolare con il “Festival del Ridotto”, curato da Livio Bollani. Quest’anno il protagonista assoluto è uno dei maggiori virtuosi della fisarmonica, simbolo di quella terra: il fisarmonicista e bandoneonista italofrancese Richard Galliano, che si esibirà in recital in completa solitudine che rimarrà negli occhi e nelle orecchie dei fortunati che potranno assistervi.
Vedere suonare Richard Galliano significa capire esattamente cosa significa essere una cosa sola con il proprio strumento. Galliano è un solista eccezionale che continua a esplorare una vasta gamma di musica senza abbandonare né il lirismo, né quel suo “tocco francese” che da sempre così poeticamente lo contraddistingue. Lo stesso stile che gli ha consentito di far diventare la fisarmonica un grande strumento del Jazz, alla stregua della tromba o del saxofono, quando sembrava che la fisarmonica non avrebbe mai incontrato solisti di grande spicco, nonostante valenti predecessori. Ispirato da sincera ammirazione per l’amico Astor Piazzolla, inventore del “Tango Nuevo”, Richard Galliano è riuscito, grazie al suo “New Musette”, a rivitalizzare una tradizione tipicamente francese che, si pensava, non avrebbe mai incontrato innovatori.
Dotato di una rara polivalenza, Galliano si esprime musicalmente in qualsiasi contesto: dal solo fino alle big band. Che siano Jazz, Tango, Musette o grande Classica, come Bach, Vivaldi, Rachmaninov o Dvorak, il segreto che rende così grande il Maestro sta nell’incontro col brano e nello riuscire ad andare al cuore dei capolavori che sceglie di interpretare, riuscendo ogni volta a renderli il più leggibili e autentici possibile.



- - - - - - - - - - - -
I consigli di Jody

Da ascoltare:
- "New jazz musette"
- "Mare nostrum III" (con Paolo Fresu, Jan Lundgren)