PIACENZA SUONA JAZZ!

Da diversi anni è una rasegna collaterale di grande impatto e con molto seguito, soprattutto giovanile! E’ quindi d’obbligo proseguire sulla strada della diffusione del jazz nei pub e circoli della città e provincia che si distinguono durante l’anno per avere una programmazione live di qualità. Ed ecco che il programma di “Piacenza suona Jazz!” si snoderà dal 28 febbraio al 29 marzo con ben sette eventi, coinvolgendo il circolo di Monticelli D’Ongina Amici del Po, il caffè letterario Baciccia, il Dubliner’s Irish Pub, la Muntà, il Tuxedo, il circolo Simone Weil, il caffè letterario Melville di S. Nicolò.

Martedì 8 settembre 2020 (ore 21:30)
BACICCIA CAFFE’ LETTERARIO
via Dionigi Carli, 7 – Piacenza
Tel. 0523 606684

SCIENCE FREAK

Quartetto Jazz-funk di musiche originali ispirate al mondo della scienza

Marcello Abate chitarra
Fabrizio Gaudino tromba
Gabriele Rampi basso e contrabbasso
nrico Truzzi batteria

Fresco di stampa sarà una delle prime occasioni in cui verrà presentato il lavoro del gruppo Science Freak, dal titolo programmatico “The Funk”. Registi di questo interessante quartetto sono i giovani e talentuosi Gabriele Rampi, contrabbassista che per questo lavoro ad alto tasso di divertimento ha composto anche tutti i brani, e Marcello Abate, chitarrista dalla sonorità limpida e dalla tecnica impeccabile. Fin da piccoli appassionati al jazz-rock e alle sonorità più funky, i due hanno deciso di intraprendere questa nuova avventura coinvolgendo musicisti con cui si è instaurato un feeling evidente, che rende l’ascolto particolarmente piacevole.

Mercoledì 9 settembre 2020 (ore 21:30)
TUXEDO BEERS HOUSE
Via C. Colombo, 101 – Piacenza 


A.B.C. – LA SFIDA DEI SAX


Gianni Azzali, Alessandro Bertozzi e Mattia Cigalini
 sax
Giovanni Guerretti pianoforte e tastiere
Lorenzo Poli basso
Marco Orsi batteria

Mercoledì 9 settembre alle ore 22.00 andrà in scena al Tuxedo un’avvincente quanto imperdibile sfida tra tre musicisti di primo piano molto amati in quella che, goliardicamente, è stata denominata “La sfida dei sax!”. Loro sono tre amici che hanno condiviso tanta musica insieme e che per una sera si trasformeranno in duellanti fino all’ultima nota: Gianni Azzali, avvalendosi del suo fidatissimo sax tenore, scenderà a singolar tenzone contro Alessandro Bertozzi e Mattia Cigalini, i quali invece contrattaccheranno e risponderanno al fuoco incrociato di note imbracciando il loro insostituibile sax contralto. L’obiettivo è quello di divertire divertendosi e contemporaneamente mostrando al pubblico presente di quali meraviglie è capace lo strumento che i tre hanno scelto di suonare tra tutti: il sax. Ad accompagnarli in questa serata che si preannuncia adrenalinica sarà una sezione ritmica di fidati compagni di scorribande musicali: Giovanni Guerretti al pianoforte, Lorenzo Poli al basso e Marco Orsi alla batteria.

Giovedì 10 settembre 2020 (ore 21:30)
CIRCOLO ARCI “AMICI DEL PO”
Via Tinazzo, 30 – Monticelli d’Ongina (PC)
Tel. 0523 827781(ingresso con tessera Arci)

ANTONIO MARANGOLO
ARES TAVOLAZZI
ELLADE BANDINI


Antonio Marangolo
 sax tenore e sopranoAres Tavolazzi contrabbassoEllade Bandini batteriaGiovedì 10 settembre alle 21.30 sarà la volta del concerto al Circolo Amici del Po, che si contraddistingue sempre per la sua impronta autoriale. Stavolta vede protagonista un trio delle meraviglie: Antonio MarangoloAres Tavolazzi Ellade Bandini, per una serata di grande jazz. Bandini, Tavolazzi e Marangolo sono un trio di “icone” della musica italiana, musicisti che in oltre quarant’anni hanno collaborato con tutti i più grandi artisti italiani: Marangolo con il suo sax ha suonato praticamente con tutti, da Fossati a Venditti, da Paolo Conte a Guccini, Capossela, Endrigo e tantissimi altri. Tavolazzi è stato il bassista degli Area, ha lavorato con i più grandi jazzisti italiani, ed è stato nella band di Guccini per 40 anni insieme al batterista Bandini, che per il suo impegno per la canzone d’autore è stato il primo musicista ha ricevere, nel 2006, il Premio Tenco per “I suoni della canzone”.Del 2009 il lavoro discografico che ha fissato in studio la loro felice collaborazione: “Nostos”, un’incisione nata dal desiderio e la volontà di documentare una formazione rodatissima.Consapevolezza dei propri mezzi, capacità di raggiungere risultati di altissima qualità con il minimo apparente sforzo, un interplay quasi stregonesco: tali e tante sono le caratteristiche più interessanti e peculiari di questo trio. Caratteri che si esaltano ancor più nell’esibizione dal vivo

Venerdì 11 settembre (ore 21:30)
MELVILLE CAFFE’ LETTERARIO
Via Dante Alighieri – San Nicolò (Pc)
Tel. 0523 043159

EUGENIA CANALE & MAX DE ALOE
“Ancora ascolto una rosa”

Il meraviglioso mondo delle donne compositrici

Eugenia Canale pianoforte
Max De Aloe armonica cromatica

Dal titolo di una bellissima poesia di Sibilla Aleramo, figura artistica di rilievo per l’affermazione dei diritti delle donne, arriva il titolo per questo nuovo progetto musicale realizzato dalla talentuosissima pianista Eugenia Canale insieme a Max De Aloe, riconosciuto tra i più attivi armonicisti jazz europei. Un progetto dedicato solo a compositrici donne. Un omaggio doveroso, necessario, in un mondo musicale dove la figura della donna compositrice e strumentista è ancora purtroppo ai margini.

Un progetto che fa il giro del mondo: dal Brasile al Messico, dagli Stati Uniti all’Islanda fino in Italia. Spazio in repertorio per Carla Bley, ma anche la contemporanea pianista statunitense Peggy Stern, per l’icona Marian McPartland, per il folletto islandese Björk, per la grande chitarrista Emily Remle, mancata troppo giovane. E ancora per Chiquinha Gonzaga, compositrice oltre che punto di riferimento per la lotta dei diritti delle donne in Sudamerica, la stessa Eugenia Canale, Barbara Casini e infine Consuelo Velazquez, compositrice e pianista messicana che, giovanissima, compose uno dei brani più famosi al mondo: “Besame Mucho”.