Background Image


Mercoledì 31 luglio 2019 ore 21:30
Travo 
Piazza Trento


PABLO CORRADINI PROJECT
“Alma de viejo”


Slider_Corradini.jpg


Pablo Corradini
bandoneon
Marco Postacchini sax
Simone Maggio pianoforte
Roberto Gazzani contrabbasso
Gianluca Nanni batteria

In rapida successione dopo la tappa della domenica alla Pietra Perduca in concomitanza con l’annuale festa dedicata a S. Anna, il comune di Travo torna come protagonista dell’appuntamento di mercoledì 31 luglio alle 21.30 nella sua piazza principale. A salire sul palco sarà il compositore e polistrumentista Pablo Corradini insieme al quintetto che porta il suo nome composto da Marco Postacchini al sax, Simone Maggio al pianoforte, Roberto Gazzani al contrabbasso e Gianluca Nanni alla batteria. Come tutti quelli della rassegna, anche questo concerto è a ingresso libero.

La serata sarà dedicata alla presentazione del nuovo album del quintetto, uscito da poco, che ha per titolo “Alma de viejo”. Sulla scia del precedente lavoro discografico “Betango” continua un viaggio di ricerca attraverso l’interpretazione in Jazz dei ritmi folklorici argentini. Insieme al nuovo ensemble di musicisti, tutti affermati nel panorama jazz italiano, Corradini propone un repertorio nuovo, originale e ricercato che fonde lo swing del Jazz ai ritmi del suo paese di origine.

I brani, composti interamente da Pablo Corradini, vedono l’alternarsi tra elementi di pura improvvisazione ad altri di rigida composizione; si avvalgono dei diversi ritmi della storia musicale argentina, come la Zamba, la Chacarera e il Tango e si colorano attraverso improvvisazioni e forme tipiche del Jazz, offrendo un concerto coinvolgente e mai uguale.

Pablo Corradini è un compositore polistrumentista argentino che risiede in Italia fin dalla sua infanzia. Ha studiato flauto traverso prima di diplomarsi in piano jazz. Parallelamente si è dedicato allo studio costante del bandoneòn incontrandosi con grandi maestri dello strumento del paese natio, con i quali ha potuto formarsi come bandoneonista. Dal 2010 è attivo nel panorama musicale italiano ed europeo producendo tre lavori discografici ed esibendosi in numerosi concerti nei principali festival jazz e di world music.