Background Image


Tre appuntamenti collaterali tutti da...degustare!

JAZZ SUMMERWINE


Summerwine_2017_banner.jpg


Si celebra il felice connubio tra vino e musica con gli appuntamenti di questa fortunata rassegna nella rassegna. Il filo conduttore che unisce tra loro le diverse serate è l’unione tra la degustazione del vino, prodotto dalle aziende ospitanti, nel corso di concerti appositamente pensati per regalare dei momenti di distensione e di autentico relax. I cortili delle aziende vitivinicole che faranno da palcoscenico alle diverse serate si trovano tutti incastonati sulle colline, in una posizione perfetta per lasciare che lo sguardo vaghi e si dia il tempo di contemplare la bellezza delle vallate sottostanti, ancora più belle nelle sere di mezza estate.

Giovedì 6 luglio 2017 ore 21:30
Cantine CASE'
Casal Pozzino di Travo

Giovedì 13 luglio 2017 ore 21:30
Azienda Vitivinicola IL POGGIARELLO
località Scrivellano di Travo

Giovedì 27 luglio 2017 ore 21:30
Azienda Vinicola LA STOPPA
località Ancarano di Rivergaro


Giovedì 6 luglio 2017 ore 21:30

FRANCESCO ASSINI QUARTET


Cantine “Casè”
Casal Pozzino di Travo

Assini_1_web.jpg


Francesco Assini tromba
Filippo Salerno
pianoforte
Nicola Stecconi
contrabbasso
Luca Mariani
batteria

Francesco Assini, classe 1999, inizia lo studio della tromba nella banda di Quinzano d'Oglio, in provincia di Brescia, con il maestro Massimo Pietta all'età di 10 anni. Dopo le scuole medie di iscrive al Liceo Musicale di Cremona, dove inizia lo studio della tromba classica con Giovanni Grandi mentre parallelamente inizia da autodidatta a studiare jazz sotto l'influsso del suono di Miles Davis e di Chet Baker. Nel 2016 viene ammesso a frequentare i corsi a Perugia degli "Umbria Jazz Clinics". Segue nel 2016 la masterclass di Fulvio Sigurtà. Il concerto di Roy Hargrove gli apre un nuovo mondo sul jazz, dove resta affascinato dalla poliedricità del trombettista, in grado di spaziare dalle sonorità più melodiche ad altre più funky e groovy.
Questa commistione di idee e sonorità emergerà dal concerto del quartetto, che terrà compagnia durante la degustazione, portando gli spettatori dritto alle radici della splendida musica afro-americana.


Giovedì 13 luglio 2017 ore 21:30

GIANNI AZZALI TRIO
“I cantautori e il Jazz”


Cantine “Il Poggiarello”
località Scrivellano di Travo

Azzali_web.jpg

Gianni Azzali sax e flauto
Mario Zara pianoforte
Mauro Sereno contrabbasso


Un repertorio piuttosto inusuale, quello che si potrà ascoltare giovedì 13 luglio in occasione della rassegna “Jazz Summerwine” collaterale al “Summertime in Jazz”, che dal 2 luglio scorso e fino al prossimo 2 agosto animerà le valli del Trebbia e dell’Arda. Un trio insolito, dicevamo, formato dal saxofonista e flautista piacentino Gianni Azzali, da Mario Zara al pianoforte e da Mauro Sereno al contrabbasso, non tanto perchè “carente” dello strumento ritmico per eccellenza, cioè la batteria, ma per il tipo di repertorio affrontato e per l’approccio a temi e giri armonici provenienti più dalla musica leggera che dagli standard jazz. Ciò non significa che nel repertorio del trio non trovino spazio standard jazz più o meno inusitati, ma che la parte del leone viene fatta da immortali temi della musica leggera o cantautorale italiana, rivisitati con grande sensibilità soprattutto dal pianista piemontese Mario Zara. In scaletta brani di Gino Paoli, Domenico Modugno, Enzo Jannacci e rivisitazioni di brani dei Pink Floyds, fino a tratteggiare un inno d’Italia in versione latina o una “Bella ciao” in stile marcatamente fusion. Insomma un repertorio, quello del trio di Azzali, che spazia e va a cercare la musica bella, senza farsi troppe domande sulla sua provenienza; musica che ha accompagnato la vita dei tre musicisti dell’ensemble, ma anche di buona parte del pubblico presente ai loro concerti che solitamente mostra di apprezzare.


Giovedì 27 luglio 2017 ore 21:30

RENATO PODESTA' TRIO
Ospite: Monica Agosti


Cantine “La Stoppa”
località Ancarano di Rivergaro

Podesta_web.jpg

Renato Podestà chitarra
Daniele Tortora contrabbasso
Roberto Lupo batteria
Monica Agosti voce

Questo trio nasce spontaneamente dall'esperienza del tour con la cantante australiana Hetty Kate, e non è un caso: si sono riuniti tre musicisti con un bagaglio di esperienze molto simile e una simile ampiezza di repertorio e vedute musicali.
Il chitarrista e cantante Renato Podestà con il batterista siciliano Roberto Lupo, sono legati da più di dieci anni di collaborazione, gli ultimi nove dei quali girando l'Europa con il noto quintetto progressive swing “Sugarpie and the Candymen”. Daniele Tortora è contrabbassista e chitarrista milanese, padrone di un suono e di uno swing inconfondibili, oltre che di un repertorio sconfinato e di una singolare identità di intenti con i suoi due colleghi di palco.
Il punto di partenza è il rispetto per la tradizione jazzistica: dalla musica di New Orleans, ancora attualissima, all'American Songbook dei Gershwin, Porter e Berlin, dallo swing di Duke Ellington a Bill Evans. E, siccome la stessa tradizione si fonda sull'assunto che “tutto è jazz, dipende da come lo si suona”, nulla vieta di inoltrarsi in percorsi insoliti e originali.

Il concerto sarà anche un'occasione per ascoltare qualche anticipazione del primo disco da solista di Renato Podestà, di prossima uscita e registrato con Gianluca Di Ienno all'organo Hammond e Roberto Lupo alla batteria, con la partecipazione di Sandro Gibellini alla chitarra.

In occasione del concerto alle Cantine “La Stoppa”, si unirà al trio la cantante piacentina Monica Agosti, reduce dai suoi impegnativi studi per la laurea in Canto Jazz presso la “Siena Jazz University”.