Il Piacenza Jazz Club è lieto di annunciare la stampa della sua ultima creatura editoriale (ed. Officine Gutenberg).

Per parlare di “Una strada lunga vent’anni” si può partire da tante cose. Ad esempio da quello che non è. Non è un libro di fotografie, anche se gli assomiglia molto. I suoi autori però preferiscono descriverlo come una storia: la storia dei primi vent’anni del Piacenza Jazz Fest.

Gli autori delle foto che compongono questo ventennale racconto sono Angelo Bardini, Danilo CodazziFausto MazzaPino Ninfa Marco Rigamonti, ovvero i fotografi che hanno seguito il Jazz Fest più da vicino, con più assiduità e più continuità.
Senza di loro non ci sarebbe racconto, non ci sarebbe questa serie di immagini che fermano il tempo e riportano esattamente nel luogo e nel momento in cui lo scatto è stato fatto, per chi c’era. Mentre trasportano in un ideale Altrove senza tempo tutti gli altri.

“Questo libro che se uno lo apre sembra un libro fotografico, non è un libro fotografico. E’ un romanzo. Magari uno dopo un po’ che lo sfoglia, gli viene ancora il dubbio, e dice, ma secondo me è un libro fotografico. Invece è un romanzo. Anche se è pieno di fotografie, orizzontali, verticali e anche una o due quadrate, e con pochissime parole, tipo il minimo indispensabile, è un romanzo. Vorrei non discutere su questo. Questo romanzo, appunto, è una storia, una storia lunga 20 anni per circa più o meno 45 giorni all’anno. Più o meno 900 giorni in tutto. Sul palco e dietro al palco e sotto al palco, 900 giorni, ma un tempo infinitamente più lungo attorno. Molto tempo prima e un poco meno, dopo. Ecco, secondo me sono anche più di 2000 quei giorni lì. Attorno al festival, quindici o anche venti persone e ognuna con la sua bella roba da fare, spesso sempre quella, che non ti sbagli, e tra queste uno o due o tre e delle volte anche quattro fotografi a seconda delle volte e di chi era sul palco e di che jazz era.”

LA 17ª STAGIONE DEL MILESTONE!

I musicisti lo considerano uno dei migliori jazz club d’Italia, un luogo dove la cura e l’attenzione per le proprie esigenze e la loro musica vengono messe al primo posto e dove sanno che possono contare su un pubblico sempre attento e partecipe.
I soci sanno che ogni concerto del programma è stato scelto e selezionato con attenzione ed è sinonimo di qualità.
I volontari, che si dividono tra il servizio al bar, l’accoglienza e l’audio in sala, ci si sentono come a casa.
Questo è il piccolo grande miracolo del Milestone Live Club (via Emilia Parmense 27 a Piacenza), storico locale piacentino della musica dal vivo che quest’anno inaugura la sua diciassettesima stagione di attività e concerti.

La formula è quella di uno spettacolo alla settimana, il sabato sera alle 21:30 o la domenica pomeriggio alle 18:00, a ingresso gratuito con tessera del club (o ANSPI) che si può ottenere direttamente sul posto. Alcuni concerti che si segnaleranno di volta in volta prevedranno il pagamento di un biglietto e la tessere, solo in quei casi, sarà facoltativa.

Cliccando qui si può accedere al dettaglio della programmazione

CONCORSO "CHICCO BETTINARDI" 2024

Questa edizione 2024 del Concorso Bettinardi si è conclusa nel migliore dei modi. Si sono svolte tutte le finali, una per ciascuna delle tre sezioni del Concorso, il 3, 10 e 17 febbraio al Milestone Live Club.
E’ inoltre stato scelto dalla Giuria anche il nome del vincitore del Premio Frassi 2024.
Per maggiori informazioni sui vincitori di questa e delle passate edizioni basta andare nella pagina del sito dedicata al Concorso.

Il Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi” per Nuovi Talenti del Jazz italiano è abbinato alla manifestazione musicale Piacenza Jazz Fest 2024 ed è riservato a giovani jazzisti italiani o stranieri con residenza in Italia che al momento dell’invio del materiale audio ancora non abbiano compiuto il 30° anno di età (35° per i gruppi). Il Concorso è suddiviso in 4 categorie: la Sezione A riservata ai solisti, la Sezione B dedicata ai gruppi precostituiti, la Sezione C riservata ai cantanti e il Premio “Enzo Frassi” riservato a bassisti e contrabbassisti jazz.

PREMI
Sezione A: 1° € 1.200 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2025, 2° € 600
Sezione B: 1° € 1.600 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2025, 2° € 800
Sezione C: 1° € 1.200 + ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2025, 2° € 600
Premio “Enzo Frassi”: € 1.000 + ingaggio nella successiva stagione del Milestone Club
Assegnato per ogni categoria anche un premio del pubblico.

GIURIE
Sezione A Attilio Zanchi (presidente), Fabio Bianchi, Jody Borea, Luca Conti, Massimo Manzi, Andrea Pozza.
Sezione B Tino Tracanna (presidente), Jody Borea, Pietro Corvi, Aldo Gianolio, Oliviero Marchesi, Paolo Menzani.
Sezione C Diana Torto (presidente), Lorenza Cattadori, Debora Lombardo, Claudia Pantalone, Andrea Zermani.
Premio “Enzo Frassi” Paolino Dalla Porta (presidente), Furio Di Castri, Riccardo Fioravanti, Pietro Leveratto, Attilio Zanchi.

Le spese di trasferta saranno a carico dei concorrenti, mentre tutte le spese di vitto e alloggio per le finali saranno a carico dell’organizzazione.
INFO: info@piacenzajazzclub.it  0523.579034

Nel 2024 Piacenza Jazz Club celebra i 50 anni dalla scomparsa di Ellington

La celebrazione di una vera icona della musica jazz!

Sono passati cinquant’anni dalla dipartita di un vero maestro e incredibile genio compositivo come Edward Kennedy Ellington, al secolo “Il Duca”, cioè il grande Duke Ellington. In attività per quasi cinquant’anni, Ellington ci ha lasciato un patrimonio musicale incredibile; direttore d’orchestra, compositore, pianista, si è distinto per le sue doti musicali e comunicative, sdoganando la musica jazz e portandola pieno diritto ad essere musica di serie A. Non a caso è ricordato come uno dei massimi compositore del Novecento.

Il costo della tessera (già disponibile) è di € 25 ed è valida fino al 31 dicembre 2024. Con la tessera del Piacenza Jazz Club si sostengono tutte le iniziative dell’Associazione, si ha l’ingresso libero al Milestone Live Club e ingressi ridotti ai concerti del Piacenza Jazz Fest e, includendo di “di default” la tessera Anspi, ad altre numerose convenzioni.

Che aspettate? Entrate anche voi a far parte della grande famiglia del Jazz di Piacenza, una realtà culturale che compirà i suoi 21 anni di intensa attività sul territorio.
È possibile acquistare la tessera anche a distanza. Potete scrivere a segreteria@piacenzajazzclub.it e vi verranno inviati gli estremi per il bonifico, mentre la vostra tessera sarà custodita fino a quando potrete o deciderete di ritirarla. Oppure potete pagare con PayPal e poi inviare una mail per segnalare il pagamento.
Certo, il sistema migliore, soprattutto per voi, è quello di compiere la vostra adesione all’ingresso del Milestone in occasione dei concerti, ma l’ufficio è comunque a vostra disposizione tutti i giorni feriali dalle 15:00 alle 19:30.
Il vostro sostegno è importante e speriamo di potervi presto annoverare come nuovi soci o vedervi rinnovare la vostra adesione!

Mercoledì 13 dicembre alle ore 21:00 ha avuto luogo l’assemblea straordinaria elettiva che ha portato all’elezione di Carlo Izzo come nuovo Presidente del Piacenza Jazz Club.

Nella stessa Assemblea è stato eletto anche il nuovo Consiglio Direttivo composto da:
Monica Agosti
Angelo Bardini
Pietro Corvi
Angelica Dadomo
Alberto Dosi
Gianni Satta
Elena Savi
Nicola Stecconi
Carlo Taccia
Andrea Zermani

I CONTRIBUTI PUBBLICI

Per trasparenza e in ottemperanza ai commi 125 e seguenti della legge 124/2017 ecco i contributi pubblici e da fondazioni superiori a 10.000 euro.

2018

Regione Emilia-Romagna (Legge 13):
€ 34.000,00 (tretaquattromila/00)
Fondazione di Piacenza e Vigevano
€ 125.000,00 (centoventicinquemila/00)
Camera di Commercio di Piacenza
€ 29.000,00 (ventinovemila/00)

2019

Regione Emilia-Romagna (Legge 13+ Legge 2):
€ 45.800,00 (quarantacinquemilaottocento/00)
Fondazione di Piacenza e Vigevano
€ 120.000,00 (centoventimila/00)

2020

Regione Emilia-Romagna (Legge 13 + Legge 2):
€ 46.2200,00 (quarantaseimiladuecentoventi/00)
Fondazione di Piacenza e Vigevano
€ 125.000,00 (centoventicinquemila/00)

2021

Regione Emilia-Romagna (Legge 13 + Legge 2):
€ 49.879,31 (quarantanovemilaottocentosettantonove/31)
Fondazione di Piacenza e Vigevano
€ 130.000,00 (centotrentamila/00)
Comune di Piacenza (Bando Piacenza riparte con la Cultura)
€ 10.000,00 (diecimila/00)

2022

Regione Emilia-Romagna (Legge 13 + Legge 2):
€ 60.000,00 (sessantamila/00)
Fondazione di Piacenza e Vigevano
€ 125.000,00 (centoventicinquemila/00)
Camera di Commercio di Piacenza
€ 10.000,00 (diecimila/00)

2023

Regione Emilia-Romagna (Legge 13 + Legge 2):
€ 43.000,00 (quarantatremila/00) ANCORA NON PERVENUTI
Fondazione di Piacenza e Vigevano
€ 127.000,00 (centoventisettemila/00) PERVENUTI AL 90%
Fondazione Donatella Ronconi – Enrica Prati
€ 13.000,00 (tredicimila/00)

Carlo Izzo è il Presidente del Piacenza Jazz Club

Il suo cv è consultabile da questo link

Informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi e artistici di vertice e di incarichi dirigenziali e di consulenza

SEZIONE TRASPARENZA

Ottemperare per trasparenza a quanto disposto dall’art. 9 comma 2 e 3 del Decreto Legge 8 agosto 2013 n. 91 convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112, pubblichiamo gli estremi dell’atto di conferimento degli incarichi dirigenziali, consulenze e collaborazioni 2022 e relativi compensi.

CONSIGLIO DIRETTIVO IN CARICA FINO AL 31/12/2027

Nel corso dell’Assemblea dei Soci del 13 dicembre 2023 si sono svolte le elezioni che hanno il seguente esito.

Carlo Izzo è stato eletto nuovo Presidente
Sono stati eletti Consiglieri:
Monica Agosti
Angelo Bardini
Pietro Corvi

Angelica Dadomo
Alberto Dosi
Elena Savi
Nicola Stecconi
Carlo Taccia
Andrea Zermani

INCARICHI DA SVOLGERE IN GRATUITÀ ASSEGNATI DAL NUOVO CONSIGLIO

  • Angelo Bardini Nominato VICEPRESIDENTE
  • Elena Savi Nominata TESORIERE
  • Angelica Dadomo Nominata SEGRETARIA VERBALIZZATRICE

INCARICHI A COMPENSO ASSEGNATI DAL NUOVO CONSIGLIO

  • DIRETTORE ARTISTICO
    Angelo Bardini
  • LOCATION MANAGER
    Carlo Izzo
  • CO-DIRETTORI DELLA MILESTONE SCHOOL OF MUSIC
    Gianni Satta
    Andrea Zermani
  • ADDETTA STAMPA
    Angelica Dadomo
  • SEGRETARIA DI PRODUZIONE
    Elena Savi
  • COMMERCIALISTA
    Studio Bugoni-Molinari

I VINCITORI DELLE 4 SEZIONI DEL CONCORSO BETTINARDI 2023!

ECCO I VINCITORI DELLA SEZIONE “A” (solisti)

PRIMO CLASSIFICATO (vince € 1.200 + ingaggio al festival 2024)
MATTEO DIEGO SCARCELLA (flauto e sax tenore) di Villa S. Giovanni (RC)

SECONDO PREMIO (vince € 600)
SAVERIO ZURA (chitarra) di Porto Torres (SS)

PREMIO DEL PUBBLICO
LORENZO SIMONI (sax alto) di Gragnano (LU)

In finale anche Francesco Felice Cassano, chitarrista di Bitonto e Paolo Petrecca, trombettista di Larino.

I VINCITORI DELLA SEZIONE “B” (gruppi)

Su 35 candidature pervenute da tutta Italia ecco i 2 vincitori:

PRIMO CLASSIFICATO (vince € 1.600 + ingaggio al festival 2024)
NDOVU (Verona)

SECONDO PREMIO e PREMIO DEL PUBBLICO (vince € 800)
NUGARA TRIO (Biella)

In finale anche LUCARIELLO-VERRILLO 5ET (Padova) e VARKES (Catania).

Le formazioni complete cliccando qui.

VINCITRICI E VINCITORE DELLA SEZIONE “C” (cantanti)

Su 20 candidature pervenute e 5 finalisti selezionati, ecco i vincitori:

PRIMA CLASSIFICATA (vince € 1.200 + ingaggio al festival 2024)
LICIA LAPENNA di Pomigliano d’Arco (NA)

SECONDO PREMIO (vince € 600)
EMANUELE SCHIAVONE di Matera

PREMIO DEL PUBBLICO a CHIARA PROVVIDENZA di Modica (RG)

In finale anche Rachele Amore (Lentini – SR) e Chiara Stroia (Fondi – LT)

PREMIO ENZO FRASSI
(bassisti e contrabbassisti)

La Giuria del Premio Enzo Frassi ha decretato il vincitore della 1ª edizione.
È il bassista ventiseienne di Chieti PIETRO PANCELLA.

– – – – – – – – – –

La Giuria e l’organizzazione si complimentano con i finalisti e ringraziano per le numerose candidature pervenute in questa edizione, il cui livello di preparazione e creatività si è dimostrato sensibilmente elevato.

Il nostro Statuto APS ETS

In ottemperanza alle normative vigenti in materia di trasparenza, pubblichiamo lo Statuto APS ETS (Ente del Terzo Settore) approvato dai Soci in assemblea straordinaria il 5 ottobre 2019, con allegato verbale di approvazione.
Il Piacenza Jazz Club è un’associazione non-profit affiliata ANSPI costituitasi nel marzo 2003, che ha effettuato nel tempo due modifiche statutarie; l’ultima si è resa necessaria in relazione alla riforma del terzo settore, conclusasi quest’anno con l’iscrizione al RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore).
L’associazione ha inoltre adempiuto alla redazione del Registro dei Volontari, attualmente in fase di vidimazione da parte del Comune di Piacenza e alla stipula di apposita assicurazione a tutela del loro operato per conto dell’associazione stessa.

Puoi scaricare e leggere lo Statuto cliccando qui

Iscriviti ai nostri canali You Tube e guarda i video della nostra storia!